language

E venne re Ferdinando II – Museo Civico R. Marrocco

Tutto il museo sarà oggetto della teatralizzazione “E venne re Ferdinando II”. Un “monaciello” della tradizione meridionale tesserà la trama del racconto. Il nostro sarà uno strampalato monaco domenicano, un po’ guascone e un po’ guappo, sicuramente anche piuttosto ignorante, rispetto al livello medio noto di quelli che vissero nel monastero che oggi ospita il museo. Egli racconterà del passaggio di Carlo di Borbone nel 1734, della tragica vicenda umana di Ercole d’Agnese, e soprattutto della discussa visita di Ferdinando II nel 1841. E punteggerà anche i chiacchiericci borghesi e provinciali di due anonimi e infidi amici di casa Egg. Gli Egg furono artefici dello sviluppo industriale di Piedimonte e iniziatori degli scavi per il recupero della memoria sannitica del territorio. La narrazione svelerà anche diversi luoghi del museo e sarà realizzata da Teatro Civico 14.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Al termine ci saranno gli assaggi di cucina borbonica, affidati alla consolidata azione di ricerca dell’Associazione Culturale “Tempo di festa” che proporrà una esplorazione nei sapori e negli odori dell’epoca pescando nei celebri ricettari di Corrado (Cuoco galante, 1773) e Cavalcanti (Cucina teorico pratica, 1837). Gli assaggi sono stati scelti in modo valorizzare le materie prime enogastronomiche del territorio.

Museo Civico Raffaele Marroco Piedimonte Matese