language

Americani a corte – Liberty Dixie Band – Associazione Feelix

Pochi sanno che la Reggia fu testimone della resa delle truppe tedesche in Italia, il 29 aprile 1945 e che il palazzo fu occupato dagli Alleati. Le jazz session di “Americani a corte” (Associazione Feelix) evocheranno il panorama sonoro vissuto dalla Reggia all’epoca.

La Liberty Dixie Band si esibirà nell’esecuzioni di standards di jazz americano degli “anni ruggenti”, proponendolo con un approccio interpretativo che riflette le tipiche atmosfere degli stili di New Orleans e Chicago, del Charleston, del Ragtime, filologicamente rispettate nel timbro e nello spirito facendo rivivere magiche atmosfere esattamente come cent’anni fa. La formazione completa della band comprende sei musicisti: clarinetto,tromba, trombone, sax, banjo, batteria e contrabbasso.

Dixieland è “New Orleans”, la magica città americana, dove agli inizi dell’800 fu emessa una banconota da 10 dollari con la scritta francese “Dix”, ben presto tramutata in “Dixie” nel gergo popolare. Letteralmente Dixieland vuol dire “terra del dixie”, ma musicalmente si traduce ” JAZZ “. Accattivante, allegro, suonato dall’inizio del secolo scorso nel sud degli Stati Uniti da musicisti bianchi in contrapposizione a quello suonato dai jazzisti di colore, anche se la dixieland più famosa fu sicuramente nera, ovvero la “King Oliver’s JAZZ Band”, cui partecipava anche il grande Louis Armstrong.

Associazione Feelix